Piano Lab Fiume Morelli Ostuni
Pubblicità

Domenica 4 luglio, foce fiume Morelli, il maestro Esposito in scena per il festival che celebra il binomio musica e natura.

Prosegue Piano Lab, il festival targato Ghironda giunto alla quinta edizione in programma da sabato 19 giugno a domenica 11 agosto, e domenica 4 luglio fa tappa ad Ostuni, foce del fiume Morelli, per il recital pianistico del maestro Roberto Esposito organizzato in collaborazione con amministrazione comunale, Regione Puglia, Marangi Strumenti Musicali e FAI Italia Scuole (ingresso euro 8 + prevendita incluso benefit enogastronomico apertura porte 19.00 inizio concerto ore 20.30).

Roberto Esposito nasce a Tricase (LE) nel 1984, studia a Parma con Roberto Cappello ed ottiene il biennio specialistico di pianoforte nel 2011 con il massimo dei voti e la lode. Da qui inizia la sua carriera concertistica e di collaborazioni in ambito classico e jazz che lo vede impegnato al fianco di pilastri della storia della musica Italiana e internazionale quali Fabrizio Bosso e Philip Glass. Nel 2014 pubblica un album di inediti in Piano Solo intitolato “The Decades” che presenta in tutta Europa, negli USA e Caraibi. Nel 2018 pubblica con l’etichetta Naxos il suo nuovo album contenente, tra le altre tracce, un Concerto per Pianoforte ed Orchestra da lui composto. Nel 2019 partecipa al tour del cantautore Renzo Rubino, oltre a collaborare con Giuliano Sangiorgi, Simona Molinari, Tosca, Chiara Galiazzo, Francesco Tricarico. Sempre nel 2019 pubblica il suo terzo Album intitolato “I Mari della Luna” con l’Etichetta Discografica “Indipendemo Records”.

Anche questo concerto è in programma in una speciale location. Il fiume Morelli scorre parallelo ad una ampia spiaggia sabbiosa contraddistinta dalla presenza di un sistema di dune ricoperto da elementi di macchia mediterranea a ginepro (Juniperus oxycedrus, Juniperus phoenicea). La zona fà parte del Parco delle Dune Costiere, un’area naturale protetta che comprende le spiagge a sud di Torre Canne fino a località Torre San Leonardo. Il fiume, che ha la forma di una “L” con uno sviluppo complessivo di 800 metri, è alimentato da numerose risorgive. L’acqua che attraversa le cavità sotterranee di roccia calcarea è leggermente salina e acidula. La zona retrostante le dune presenta alcuni specchi d’acqua dolce. Questi stagni di acqua sono stati utilizzati per l’itticoltura, in particolare di cefali, anguille e orate. Le acque sorgive, dette Acque di Cristo sono note per le loro virtù terapeutiche. Gli stagni sono abitati da diverse specie di uccelli tra cui l’Airone cenerino e il Martin Pescatore.

Piano Lab, che quest’anno ha come partner il Key Biscayne Piano Festival, il prestigioso appuntamento con il pianoforte che si tiene ogni anno in Florida, è realizzato con il sostegno del Dipartimento Turismo della Regione Puglia e dei Comuni ospitanti e in collaborazione con Fai Italia scuole, Conservatorio di Musica di Lecce, Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca, Istituto Valzani – Polo Tecnico Professionale Messapia di Torchiarolo, Gal Alto Salento 2020, Consorzio di Gestione Riserva Naturale di Torre Guaceto, Wwf Delegazione Trulli e Gravine, Fai Delegazione di Lecce e gli sponsor tecnici Marangi Strumenti Musicali e Steinway & Sons. Informazioni su pianolab.me