Marino Bartoletti ZAZZARAZZAZ
Pubblicità

Il noto giornalista Marino Bartoletti porterà in scena uno spettacolo sul ciclismo.

Martedì 13 luglio alle 21 nel Teatro del Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano con ingresso gratuito il giornalista Marino Bartoletti porterà in scena lo spettacolo ZAZZARAZZAZ PEDALANDO E CANTANDO NELLA STORIA. Lo spettacolo è organizzato dal Comune di Ostuni e dall’Istituzione Museo di Ostuni.

Un piccolo gioiello di grazia e divertimento, in cui Marino Bartoletti racconta, con la competenza e la simpatia che gli sono proprie, storie recenti e meno recenti di ciclisti famosi, accompagnato dall’estro musical-comico dei bravissimi Duo Idea.

Qualcuno potrebbe chiedersi: che cosa c’entrano le biciclette con la musica?

A questo qualcuno io vorrei rispondere. “Da quanto tempo non ascolti la voce del silenzio mentre pedali?
La gioia percepibile di quello che ti sta attorno? Il fruscio delle ruote, la carezza del vento che ha un odore, un sapore, un rumore? Che ha un suono…forse per-sino una SUA musica

La bicicletta è l’amica più straordinaria che abbiamo. È una compagna, una sorella… Ci insegna l’equilibrio. È lei stessa sta in equilibrio. Ma solo se pedaliamo…
Parole, immagini, ricordi, canzoni, risate e lacrime che faranno di questo spettacolo un momento magico.

L’ingresso al teatro sarà gratuito previa prenotazione ai numeri 0831.307260 e 339.2926020.

MARINO BARTOLETTI
Giornalista, scrittore, conduttore televisivo e autore di tante trasmissioni televisive di successo. Grande esperto di sport e di musica, oratore d’eccezione, sul palco rivela il lato meno conosciuto della sua personalità: un innato sarcasmo e una buona dose di umorismo.

Ha vinto i premi più prestigiosi del giornalismo, non solo in campo sportivo[senza fonte]. È stato membro della Commissione interministeriale per la riforma dello sport nella scuola. Fra i suoi incarichi attuali, quello di presidente dell’«Associazione italiana città ciclabili» e di consigliere di «Milanosport», la società che gestisce e promuove gli impianti sportivi di Milano.

Per la sua competenza musicale è ospite fisso di numerose trasmissioni Rai come L’Arena e “La vita in diretta” soprattutto in occasione del Festival di Sanremo. Nel 2008 ha fatto parte della Commissione artistica che ha selezionato le canzoni partecipanti al Festival poi vinto da “Colpo di fulmine” cantato da Lola Ponce e Giò Di Tonno.

Negli ultimi tre anni ha realizzato assieme al regista Maurizio Malabruzzi molti documentari per “La storia siamo noi-Rai Edu”, alcuni dei quali (“Pantani, l’uomo che sfidò gli Dei” e “Roma, la Grande Olimpiade” dedicata ai cinquant’anni dei Giochi Olimpici del 1960) hanno vinto numerosissimi e prestigiosi premi internazionali.

È collaboratore fisso di Radio Kiss Kiss. Nel 2009 al “Goden Gol” di Sorrento è stato premiato come miglior giornalista sportivo dell’anno. Fra il 2010 e il 2011 ha curato assieme a Neri Marcorè gli eventi che l’Eni ha dedicato (a Venezia e a Torino) all’Unità d’Italia e in particolare agli anni sessanta (sport, cinema, musica, TV, ecc).

IL DUO IDEA
Questo duo di artisti, uscito dalla trasmissione Zelig, ha partecipato a molte edizioni di Zelig ed ha calcato i palcoscenici di tutta Italia portando in giro un genere di cabaret musicale ricercato e mai banale, che permette allo spettatore di immergersi in un cocktail di canzoni e gag spiazzanti.

A marzo 2019 è uscito l’album The Concert in Margherita Park, con etichetta San Luca Sound. Tra i vari brani di repertorio, tratti dai loro spettacoli dal vivo, un inedito: Samba di Giosuè, nel cui video duettano con Giovanni Storti. A febbraio 2020 l’incontro con Marino Bartoletti dà vita allo spettacolo “Sanremo Insieme”, una serata di divertimento, informazioni, curiosità e tante canzoni legate agli ultimi 70 anni del Festival di Sanremo.

A luglio 2020, sempre con l’amico e grande giornalista Marino Bartoletti, portano in scena uno spettacolo sulla storia del ciclismo e dell’ultimo secolo di Italia: “ZazzarazzaZ – Pedalando e cantando nella storia”, dove racconti, canzoni, risate e lacrime si confondono e si sovrappongono tra loro.